FOR THE RENAISSANCE IN US
/ Arte e Cultura / Adele: dal vivo

Adele: dal vivo

Adele ha sempre escluso come location per i suoi concerti gli stadi. Quest’anno proprio in questi contesti ha iniziato il tour mondiale e sarà anche l’ospite speciale a Glastonbury. Il nostro esperto e critico musicale Mark Beech, ci racconta le sue sensazioni alla prima del suo concerto.

 

Quando Adele ha cominciato il suo tour mondiale circa un mese fa, alcuni fans sembravano preoccupati per come la cantante si sarebbe comportata visto che lei stessa ha ammesso di soffrire la sindrome della paura da palcoscenico.Se poi aggiungiamo i problemi tecnici che la cantante ha avuto nella sua esibizione al Grammy Awards, era comprensibile che parte dei 11.000 fans, che sono andati a vederla al SSE Arena a Belfast, erano un po in ansia, altri invece dichiravano sicuri che la loro star avrebbe dato il meglio di se nelle 18 canzoni che avrebbe cantato nella serata.

Adele in Belfast - Photo by Mark Beech

Adele in Belfast – Photo by Mark Beech

Come sempre l’interesse mediatico per il primo dei 104 concerti del tour mondiale era notevole. Devo anche precisare che non sono un suo fan accanito, ma comunque apprezzo alcune delle sue canzoni ed ho sempre dato delle critiche positive al suo operato. A Belfast ero piacevolmente circondato dai suoi più ferventi sostenitori quando partirono le prime note di “Rolling into deep” seguite da una pioggia di coriandoli contenenti frammenti scritti delle sue canzoni che ha commosso il pubblico: ne sto guardando uno sulla mia scrivania ora mentre scrivo che dice “I like it in the city when two worlds collide.”  Mi piace essere nella città dove due mondi si scontrano, direi perfetta per la storia di questo luogo dell’Irlanda del Nord.

Panorama of Adele Belfast show - "Set Fire to the Rain" sequence. Mark Beech

Panorama of Adele Belfast show – “Set Fire to the Rain” sequence. Mark Beech

Il concerto si avvale di effetti speciali e quando canta “Skyfall” una nuvola avvolge i musicisti, mentre quando esegue “ Set fire to the Rain” vede Adele circondata da una doccia di goccioline che scendono e in “ When we were young” indovinate un pò? Ce un montaggio di foto della cantante quando era più’ giovane, prese dagli album di foto di famiglia mescolati ad alcuni video.

Se pensate di andare ad un suo concerto mi auguro abbiate già il biglietto, in quanto gran parte delle date sono già sold out, ma se ancora non avete deciso, Be! Possiamo elencarvi chiaramente le cose che decisamente non vedrete. Siamo in un concerto di Adele, questo significa che l’artista non farà una serie di cambi d’abito stile Beyonce, ma indosserà lo stesso vestito dall’ inizio alla fine. Fa qualche movimento in alcune canzoni, ma di sicuro non si mette a fare tutti i salti di Madonna mentre balla, e sopratutto non gorgheggia a lungo negli assoli di chitarra.

Uno dei miei amici rockettari mi ha chiesto di raccontargli cosa si fa ad un concerto di Adele e pensandoci bene è una domanda sensata, infatti non si vedono quella massa di scatenati tipica di un concerto rock. Qui la gran parte delle persone canta in maniera gentile assieme all’artista, che con la sua potente voce, ti accompagna senza nessuna difficoltà per tutti i 90 minuti del concerto. Si ho visto alcune ragazze irlandesi vicine a me, chiaramente agitate, ma la cosa era forse indotta dalla bottiglia di wiskey Jameson che diminuiva man mano che le canzoni cantate a squarcia gola proseguivano, ma sulle note di “Chasing Pavements” e “Rumour Has it” e una volta finita la bottiglia, si sono rientrate nella normalità.

Quello che potreste pensare dei discorsi che Adele fa per intrattenere il suo pubblico tra una canzone e l’altra mentre beve il suo tea, sono una vera sorpresa. Racconta aneddoti delle sua vita personale che spaziano da Leonardo Di Caprio a Jennifer Garner al comportamento furbesco di suo figlio Angelo. Narra altri aneddoti come l’aria condizionata della camera nell’ hotel in cui stava, le abbia quasi rovinato la voce. Oppure cercando di creare un’interazione con il pubblico, come ad esempio nel suo primo concerto, ha fatto salire sul palco una ragazza e l’ha convinta ad accettare la proposta di matrimonio del suo partner.

"Skyfall" sequence.

“Skyfall” sequence.

Il concerto si apre con un video degli occhi di Adele e le prime note di “Hello” mandano in delirio la folla. Se lo stadio lo permette la cantante esce in mezzo al pubblico in un piccolo podio.

Seguo Adele dai suoi esordi e anche se diversi critici non apprezzano la sua musica definendola troppo commerciale, personalmente non sono completamente d’accordo. Infatti ritengo che quando la musica “è buona, è buona” indipendentemente dal genere. Per questo motivo quando usci l’album 21, e mi occupavo del canale televisivo Bloomberg news, dichiarai che era davvero bellissimo dandogli un alto indice di gradimento. .

Nel mese seguente al concerto tenutosi a Belfast, Adele ha continuato a mietere record dopo record con vendite che superano i 20 milioni di copie. Addirittura sembra che stia guadagnando una fortuna stimata attorno ai 150 milioni di sterline dagli introiti dei concerti.

Subito dopo l’inizio del tour si sospettava che Adele stesse per annunciare la sua partecipazione, come ospite speciale, al festival di Glastonbury che si tiene ogni anno alla fine di giugno. Cosa che gli stessi organizzatori, pressati dalle richieste dei fan, hanno eventualmente confermato.

019ed

 

Mentre di sicuro Adele sarà la benvenuta per molti dei partecipanti al festival di Glastonbury, alcuni sostengono che l’artista sia apprezzata da persone che non capiscono quale sia la vera musica e di sicuro non capiscono cosa sia il Rock. Devo dire che questa visione delle cose non è completamente corretta. Sicuramente questo tipo di giudizio non vale in un paese come l’Irlanda del Nord, dove mi sembra che la musica si applichi a tutti i generi che vanno dall’ heavy metal ad Adele. Anzi fatemi dire che non ce nessuno come lei, basta ascoltarla quando canta “ Someone like you”. Che piaccia o meno, non si può certo negare che emoziona le persone con le sue melodie e che ha “emozionato “ ancora di piu’ i discografici viste le vendite dei cd.

Adele, vai avanti cosi, che abbiamo tutti bisogno delle sensazioni che ci dai con la tua musica.

 

 

 

This post is also available in: Inglese Portoghese, Portogallo Spagnolo

0 POST COMMENT
Rate this article

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *