FOR THE RENAISSANCE IN US
/ Finestra dell'anima @it / ANNA E RENATO

ANNA E RENATO

Tenero e commovente racconto di un amore di altri tempi dove la promessa scambiata il giorno del matrimonio durerà in eterno.

di Massimo Gava

 

La storia comincia in un momento triste di questa coppia insieme da più di 48 anni,  mentre  Anna viene portata d’ urgenza in elicottero all’ospedale di Verona.

Nonostante la prognosi, Renato non perde mai la speranza e comincia a ricordare gli episodi che li hanno resi una coppia,  a detta da tutti,  invidiabile.

L’ autore non lesina i particolari del loro primo incontro, la promessa di matrimonio, la nascita del figlio Alessandro,  il  loro simbiotico vivere fondato sull’amore e il rispetto reciproco. Ed e’ proprio grazie a tutto ciò che Renato, con le sue cure amorevoli, unite al supporto determinante del figlio, regala ad Anna altri quattro indimenticabili anni,  facendola riemergere da un coma  profondo al punto, che addirittura gli stessi medici si  stupiranno del suo incredibile recupero.

sonego690

Cosa non può fare l’amore vero?

Anche i lettori non  avezzi a  questo genere di lettura, verranno coinvolti dalle capacità narrative dell’autore, che ha al suo attivo altri tre libri, ed e’ impossibile non commuoversi  per la realtà della storia che testimonia l’amore di questa coppia sia nel bene che nel male.

Realtà di altri tempi quando le promesse scambiate volevano realmente dire qualcosa? O forse solo l’ incontro di due anime gemelle? Chi può giudicarlo! Quello che emerge da questo libro non e’ solo l’ esempio di questa coppia , ma anche la spontaneita’ con cui  l’ autore, ha il coraggio di rivelare al mondo le sue emozioni nel ricordo dell’amata scomparsa.

sonego673

sonego674

Dante e Petrarca hanno scritto dei loro amori, dedicando la semplicità dei sonetti alla fonte dei loro sentimenti, esempi di letteratura locale,  che con gli anni  sono diventati dei classici apprezzati in tutto il mondo.

sonego676

Renato Sonego nella poesia l’astronauta,  una delle tante incluse nel libro, dice di aver studiato questi poeti insieme al greco e latino ma…

 … “in amore, mi sono laureato con te.

Ora voglio diventare astronauta

per essere certo di agganciare la stella

dove tu mi stai aspettando “

 

Poi molto modestamente ammette di aver scritto questo libro  come testimonianza personale, cosi’ che, se col passare degli anni l’eta’ possa innescare l’ oblio dei ricordi,  ci sia qualcuno pronto a rinfrescargli la  memoria e non dimenticare mai la sua Anna.

sonego692

Questi sono solo alcuni dei passaggi di questo toccante libro dove l’autore si ritiene privilegiato di avere avuto  tanto dalla vita insieme alla sua amata.

Renato Sonego ha cominiciato la sua attivita’ letteraria nel  1982 con la pubblicazione del “Col delle rane”, romanzo della vita agreste del primo dopoguerra.

“ Credo che ogni tanto sia giusto fermarsi, e guardare indietro” Mi racconta. “Anche quando lavoravo intensamente e utilizzavo il poco tempo libero praticando sport duri, di fatica, come l’alpinismo e la corsa a piedi, cento chilometri compresi, trovavo in questa solitudine fisica, nel silenzio usato  per centellinare anche la più piccola forza, la mia necessità riflessiva , sfociata poi nella stesura dei libri.”

CANAMACI-PRIMA-DI-COPERTINA COL-DELLE-RANE-COPERTINA.-LA-PRIMA-EDIZIONE-NEL-1982 IL-SUONATORE-DI-SIEPI-PRIMA-DI-COPERTINA

 

Nel 1999 publica “Canamaci” dove ha dato sfogo alla fantasia della sua piu’  irrequieta infanzia, dove mette in evidenza come un bambino, pur vivendo i tempi magri della guerra, riesca a ricavarsi uno spazio tutto suo.

Nel 2004 con “Il suonatore di siepi”,  il bambino e’ cresciuto a proprie spese,  e si misura con il mondo nel quale e’ vissuto.

Scrivere, per Sonego è  la necessità di rivivere esperienze,  “e’ la  linfa vitale per superare le prove che la vita inesorabilmente ci pone”.  Con queste premesse, potrete ben  immaginarvi cosa abbia significato per l’ autore scrivere “Anna&Renato”.

ANNA&RENATO-COPERTINA-LIBRO

Qui la storia si fa grido d’amore, sfogo dell’anima di chi ha perso, con Anna, la gioia di vivere, la sposa con la quale si è condiviso tutto, attimo per attimo. Ma la purezza dei sentimenti non ha un nome specifico sia che si  chiami  Laura, Beatrice o Anna  e  neppure confini, la sua bellezza sta sempre nella sua unicita’.

Libro quindi,  non per deboli di cuore. Ma per chi, come dice l’ autore,  “ancora vuole credere che la vita degli innamorati continuerà lassù, nella stella che  è stata riservata sin dai tempi della creazione.”

Tra le tante produzioni letterarie pompate a dovere dalle  “novita”  di mercato ma  che lasciano sempre un po’ perplessi sul motivo,  se non puramente commerciale,  di questo tipo di letture,   Anna e Renato e’ la testimonianza di una storia vera piena di sentimento, nella quale si trovano ancora I sapori delle cose semplici fresche e genuine, che non passano mai di moda..

E quale giorno miglore per proporre una storia come questa se non i 14 febbraio giorno di San Valentino?

 Auguri a tutti gli innamorati come Anna e Renato

  sonego678

0 POST COMMENT
Rate this article

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *